06/09/2021

Aziende che automatizzano il flusso produttivo: cobot per il controllo qualità e asservimento presse

Sempre più realtà industriali hanno scelto di automatizzare i processi produttivi, e Nexman lavora da anni per offrire loro nuove opportunità.
Siamo la prima azienda italiana con il più grande laboratorio, in cui il nostro team specializzato progetta e configura sistemi di automazione su misura in tempi brevi e certi.

I nostri cobot sono strumenti modulari, adattati di volta in volta a macchinari e alle esigenze del cliente.

L’importanza dei cobot in un mercato incostante

I cobot migliorano diversi processi industriali sia a livello qualitativo che di tempistiche.
Sono pensati per lavorare affiancando gli operatori in totale sicurezza, ma possono operare in autonomia anche quando la fabbrica è chiusa, riducendo i tempi di consegna.

I robot collaborativi possono essere riprogrammati in poco tempo, così anche le serie produttive più piccole diventano economiche, dando a imprese di piccole e medie dimensioni l’occasione di rafforzare la propria competitività. In questo modo l’azienda può rispondere con facilità alle richieste del mercato, evitando di delocalizzare.

Tutti questi fattori accelerano il ritorno dell’investimento, senza contare le agevolazioni fiscali derivanti dall’acquisto di attrezzature Industria 4.0.

Come abbattere i costi riducendo gli sprechi con i robot

L’incremento della produzione non è l’unico fattore in gioco. L’impiego di cobot, infatti, può automatizzare il controllo qualità, riducendo gli sprechi derivanti dalla lavorazione di pezzi difettosi.

Pick&View, progettato per questo scopo, è stato scelto ad esempio da Adriano e Lisa Bianconi, dell’azienda Automatic Press srl.

Pick&View è composto da un robot collaborativo che sottopone i pezzi a un sistema di visione Keyence, leader mondiale nei sistemi di ispezione artificiale in campo industriale.  Ben 4 videocamere ad alta definizione controllano i pezzi in due fasi, in un ambiente a luce controllata e senza margini di errore. I pezzi non conformi vengono immediatamente scartati.

Per scoprire tutti i tipi di applicazione dei nostri cobot scarica la nostra presentazione.

Settori di applicazione che possono beneficiare dei cobot

Come abbiamo appena visto, Nexman è in grado di automatizzare il controllo qualità, ma i robot collaborativi possono assolvere a tantissimi altri compiti: asservimento macchine, assemblaggio, confezionamento e molte altre azioni fondamentali nel settore automotive, alimentare e manifatturiero.

Ad esempio, Stefano Donati, di Donati s.r.l., ha scelto Pick&Press, una combinazione di cobot e scanner per l’alimentazione delle presse.

Il braccio robotico preleva i pezzi da una piattaforma rotante e li posiziona all’interno della pressa, infine il laser scanner verifica il corretto posizionamento del pezzo.

I vantaggi? Miglioramento della sicurezza per il personale, riduzione dei costi e maggiore flessibilità nella produzione.

Quelle che vi abbiamo raccontato sono solo alcune delle possibilità offerte dai robot collaborativi.

C’è infine un ultimo vantaggio che noi di Nexman vogliamo sottolineare: il costo.

Tutte le nostre automazioni beneficiano degli incentivi per Industria 4.0, inoltre, a differenza della robotica tradizionale, i robot collaborativi non necessitano di gabbie protettive e possono essere riprogrammati per diversi utilizzi.

Ma c’è di più.

NEXMAN è infatti la prima azienda italiana a fornire robot collaborativi anche in Pay Per Use, con un canone mensile variabile in base al reale utilizzo.

Per scoprire tutti i tipi di applicazione dei nostri cobot scarica la nostra presentazione.