04/10/2019

Agevolazioni industria 4.0: Legge di Bilancio 2019 e futuri sviluppi

Il Piano Nazionale Impresa 4.0 permette alle aziende che vogliono cogliere le opportunità legate alla quarta rivoluzione industriale di investire ed innovare il loro processo produttivo, rimanendo competitivi sul mercato.

Nel concreto il Piano Nazionale mette in campo svariate azioni, tra cui:

  • Iper e Super ammortamento
  • Nuova Sabatini
  • Credito all’innovazione
  • Fondo di Garanzia
  • Credito d’imposta R&S
  • Accordi per l’innovazione
  • Contratti di sviluppo
  • Patent Box
  • Credito d’imposta formazione

Tutti i dettagli sulle agevolazioni del Piano Nazionale Industria 4.0 qui 

La Legge di Bilancio 2019

La legge di bilancio 2019 ha introdotto alcune modifiche sostanziali al Piano Industria 4.0.

Ma cosa prevede in concreto?

In primis la proroga dell’agevolazione dell’iper ammortamento: Introdotto con il decreto Industria 4.0 del MISE, l’iper ammortamento è un’agevolazione per i soggetti titolari di reddito d’impresa, che acquistano determinate tipologie di beni materiali strumentali nuovi e beni immateriali, funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi.

Detto altrimenti è una misura che supervaluta ai fini fiscali gli investimenti che le imprese fanno per l’acquisto di beni ad alto contenuto tecnologico e digitale.

Con la nuova Legge cambiano anche gli scaglioni di spesa, in base ai quali variano le percentuali dell’incentivo:

  • 270% per investimenti fino a 2,5 milioni
  • 200% per investimenti oltre 2,5 milioni e fino a 10 milioni
  • 150% per investimenti oltre 10 milioni e fino a 20 milioni
  • nessuna maggiorazione per investimenti oltre i 20 milioni

Questa ripartizione agevola essenzialmente gli investimenti di dimensione minore, favorendo le PMI e riducendo invece l’incentivo per le imprese più grandi, che si presume abbiano già effettuato investimenti negli anni precedenti.

Manovra 2020: possibili scenari

Lo scenario futuro per l’industria 4.0 è in fase di definizione. Ciò che si ritiene certo è che i titolari di reddito d’impresa potranno continuare ad usufruire della maggioranza delle quote di ammortamento sull’acquisto di beni strumentali nuovi.

Con molta probabilità, gli incentivi previsti dal Piano Industria 4.0 saranno rinnovati con un orizzonte temporale più lungo e un’attenzione predominante verso gli investimenti green, economia circolare ma anche piccole e medie imprese.

Nello specifico, la Manovra 2020 confermerà super e iper ammortamento, nonché il credito d’ imposta su ricerca e formazione, con una durata maggiore degli incentivi. In quest’ottica i nostri sistemi di automazione,  interconnettendo attraverso dispositivi e sensoristica intelligente l’intera catena produttiva, e rendendo disponibili in cloud e su sistemi mobile dati ed informazioni relativi al processo produttivo, si sposano con le linee guida per l’accesso ai finanziamenti fornite dall’Agenzia delle Entrate (CIRCOLARE N.4/E del 30/03/2017).